x Come molti siti, utiliziamo i cookie per offrirti un'esperienza d'uso migliore. Scopri i dettagli

UNA COMUNITÀ DI PERSONE

La struttura organizzativa

10.000 assistiti al giorno

10.000 PERSONE ASSISTITE IN MEDIA OGNI GIORNO

Ci prendiamo cura ogni giorno di bambini e ragazzi con ogni forma di disabilità, congenita o acquisita. Accogliamo pazienti di ogni età che hanno bisogno di riabilitazione neuromotoria o cardiorespiratoria. Assistiamo anziani non autosufficienti, persone con gravi cerebrolesioni acquisite o in stato vegetativo persistente e malati in fase terminale. Con lo stile indicato dal beato don Carlo Gnocchi: «Condividere la sofferenza è il primo atto terapeutico».

5.935 operatori

5.935 OPERATORI AL SERVIZIO DEI PIU’ FRAGILI

Gli operatori della Fondazione - personale dipendente e collaboratori professionali, destinatari a tutti i livelli di una costante azione formativa - operano ogni giorno affinchè le strutture "Don Gnocchi” diventino sempre più luogo di prossimità fraterna e di appassionata cura dell’integrità di ogni persona, realizzando il più alto grado di risposta medico-scientifica e tecnica ai bisogni di salute delle persone malate, disabili o anziane.

1000 volontari

OLTRE UN MIGLIAIO I VOLONTARI IN SERVIZIO

La Fondazione riconosce nel volontariato un eccezionale strumento operativo e pedagogico che, mentre viene incontro ai bisogni reali della società, educa le persone a vivere in modo generoso, responsabile e solidale. I volontari “Don Gnocchi”, a contatto con persone fragili, spesso sofferenti o rassegnate, sanno abbracciare questi valori che consentono di aver fiducia nell’uomo e che aiutano chi li vive a relazionarsi in modo positivo con l’altro.

55 strutture

55 STRUTTURE TRA CENTRI RESIDENZIALI E AMBULATORI

«Amis, ve raccomandi la mia baracca…». Le ultime parole di don Gnocchi rimandano alla dimensione calorosa della casa, alla suggestione di relazioni umane vive, all’appartenenza a una famiglia allargata. È da qui che trae origine la forma vera e il volto autentico della riabilitazione, premessa e promessa del lavoro di affiatate équipe multidisciplinari, sostenute costantemente dal meglio della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica.