LETTERE DI PAZIENTI E FAMILIARI

La struttura organizzativa

Lettere di pazienti e familiari

(aggiornamento: MAGGIO 2024)

A causa di un tamponamento in auto ho subito un grave danno al rachide cervicale con impossibilità a muovere la testa. Mi sono rivolta all’ambulatorio di riabilitazione di Lodi della Fondazione Don Gnocchi. Medici e fisioterapisti si sono prodigati con professionalità, umanità e maestria e mi hanno letteralmente rimesso in sesto. Ho apprezzato il profondo rispetto che gli operatori hanno nei confronti dei pazienti, rapporto che continua ancora con beneficio e totale fiducia.
Carmela


A distanza di alcuni giorni dalle dimissioni di mia madre Francesca, ricoverata nel reparto di riabilitazione dell’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano desidero esprimere apprezzamento e gratitudine a nome mio e di tutta la nostra famiglia agli operatori per le cure e l'assistenza ricevute. Abbiamo riscontrato grande competenza, cortesia e umanità da parte di tutto il personale, dai medici, agli infermieri, ai fisioterapisti, in un momento difficile per lei stessa e per tutti noi.
Maria Laura


Vorrei esprimere la mia gratitudine per come è stata seguita mia mamma nel lungo periodo di permanenza nella RSA dell'Istituto Palazzolo.
Grazie a tutto il personale: medici, infermieri, fisioterapisti, operatori socio sanitari, assistenti sociali. Oltre alla professionalità vorrei sottolineare la simpatia e la disponibilità umana, e non è poco!!
Grande beneficio non solo per i pazienti ma anche per i famigliari che vi affidano i propri cari.

Mauro


Mio padre di 93 anni è stato ricoverato al Centro “Don Gnocchi” di Roma per una frattura al femore. È entrato in pessime condizioni, ma in questa ottima struttura medici e operatori qualificati e sensibili sono riusciti a rimetterlo in piedi e a curargli una severa piaga da decubito. Sono immensamente grata a tutto il personale per averlo guarito, incoraggiato e avergli restituito la sua autonomia, sempre con grande educazione e umanità.
Carla


Mio marito è stato accolto al Polo Riabilitativo di Sant’Angelo dei Lombardi dopo una delicata operazione al cuore. Vista la situazione assai critica, eravamo in ansia. Abbiamo invece scoperto una struttura riabilitativa davvero d’eccellenza, che non ha nulla da invidiare all’efficienza del nord. Personale competente e dotato di grande umanità, pulizia e igiene ovunque, anche la cucina è ottima, tanto che mio marito è tornato a casa addirittura ingrassato! Voglio ringraziare tutti gli operatori per come lavorano e si prodigano per i pazienti.
Antonietta


Voglio ringraziare di cuore tutti gli operatori del Centro Irccs Don Gnocchi di Firenze per la professionalità e soprattutto umanità che mi hanno sempre dimostrato durante il mio ricovero in riabilitazione. Ora che sono tornato a casa ci tenevo a farvi avere il mio grande grazie!
Alessandro


Vogliamo ringraziare di cuore tutte le persone che si sono occupate di nostra mamma negli 8 mesi nei quali è stata ricoverata presso la RSA del Centro Girola. Dottoresse, infermieri, operatori, impiegati e personale di servizio: ognuno ha dimostrato professionalità, dedizione e affetto. Tutti le hanno regalato una parola gentile. A tutte le persone che abbiamo conosciuto, compresi molti ospiti e loro famigliari andrà sempre un nostro ricordo affettuoso.
Elisabetta ed Alessandro


Voglio ringraziare l’équipe del Servizio di Cure Palliative Domiciliari dell’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano per il prezioso lavoro che permette a pazienti e famiglie di affrontare la malattia e la sofferenza con dignità. La loro competenza professionale, l'empatia e la grande disponibilità all'ascolto ci hanno rassicurato nei momenti difficili, accogliendo le nostre angosce e rispondendo alle esigenze di assistenza per nostro padre. Grazie alla loro presenza, alla loro profonda umanità, sensibilità e tenerezza sono stati per noi un punto di riferimento essenziale in un momento di fragilità che accomuna tutti noi esseri umani.
Linda


Voglio ringraziare i medici e gli infermieri della Riabilitazione Specialistica dell’Istituto Palazzolo di Milano per la loro professionalità e umanità, la logopedista che mi ha fatto recuperare l’uso del linguaggio e non solo, i fisioterapisti che mi hanno consentito di recuperare i movimenti del braccio e della gamba, la neuropsicologa con cui ho fatto esercizi cognitivi e belle chiacchierate... Il tutto va shakerato con la pazienza della caposala, la dolcezza della primaria e la simpatia di tutti, per un cocktail fantastico che mi ha fatto sentire come a casa. Ottimo lavoro, ragazzi!
Davide


Vorrei ringraziare tutto il personale medico e sanitario dell'ambulatorio di fisioterapia dell'Istituto Palazzolo di Milano con il quale ho interagito durante la terapia riabilitativa nei mesi scorsi. Tutti si sono sempre distinti per competenza, professionalità, efficienza, dedizione, senso di responsabilità e del dovere, disponibilità e umanità; non solo nei mei confronti, ma anche verso tutti i pazienti presenti. Un chiaro esempio di 'buona sanità'.
Rosanna


Desidero ringraziare tutto il personale medico, infermieristico e assistenziale della RSA dell’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano per le cure prestate alla mia cara zia Giovanna. È stata una decisione difficile portare qui la zia nel 2018, ma non mi sono pentita perchè la zia si è adattata bene e io ho avuto subito la sensazione che sarebbe stata accudita nel migliore dei modi. Qui ho trovato gentilezza, disponibilità e professionalità. vi ricorderò sempre con tanto affetto.
Lia


Mio figlio è in cura al Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Milano da parecchi mesi, dopo una devastante operazione al cervello per l’asportazione di un tumore. Era uscito dalla sala operatoria quasi del tutto paralizzato sul fianco sinistro e incapace di tenere il busto eretto. Dopo mesi di riabilitazione ora riesce a camminare con la stampella in modo autonomo e anche il braccio dà segni di ripresa. Nel personale “Don Gnocchi” ho sempre trovato cortesia, disponibilità, vicinanza umana: se oggi mio figlio guarda al futuro con un pizzico di fiducia lo deve a questa struttura e ai suoi operatori. Grazie di cuore, vi sarò per sempre riconoscente.
Ugo


Un ringraziamento di cuore a tutti i medici, infermieri, fisioterapisti e pensale sanitario del reparto di riabilitazione specialistica dell’Istituto Palazzolo-Don Gnocchi per la competenza, gentilezza disponibilità e umana attenzione.
Fiorenza


Nostra madre di 97 anni stamattina è stata dimessa dal Centro riabilitativo “Don Gnocchi” di Sant'Angelo dei Lombardi. Desideriamo ringraziare tutte le figure professionali che con spirito di dedizione e sacrificio si prendono cura ogni giorno delle persone bisognose, ancor più anziani, quelli stessi che la nostra società in corsa tende a mantenere ai margini perché improduttivi e bisognosi di troppe attenzioni, costose per la collettività. Nei quaranta giorni circa di degenza nostra madre ha avuto tutto ciò di cui aveva bisogno. Ogni cura le è stata prestata. Tutto ciò rappresenta un valore inestimabile per il nostro Sud, molto spesso assunto ad esempio di cattiva amministrazione. Il nostro territorio possiede un collante di affetti che lega profondamente le nuove e le vecchie generazioni e che costituisce il motore della sua resilienza. Nel Centro “Don Gnocchi” si realizza questa sintesi. Nessuno è lasciato indietro e tutti sono sempre vicini a quelli che soffrono con occhi e cuore limpidi.
Grazie!

Luigi e Alfonsina


Vorrei ringraziare tutto il personale del reparto di medicina dell'Istituto Palazzolo-Don Gnocchi: medici, caposala, infermieri, operatori sanitari... Grazie per essermi stati vicini, per avermi consolata ed incoraggiata. Grazie per esservi presa cura di me!
Graziella


Voglio ringraziare gli operatori del Polo riabilitativo “Don Gnocchi” di Sant’Angelo dei Lombardi per l'attenzione e l'assistenza che ha ricevuto la mia mamma, ricoverata in reparto. Ho avuto modo di constatare una realtà medico-sanitaria di eccellenza in un contesto, come il nostro Sud, spesso dimenticato. Il vostro Centro rappresenta l'ultimo appiglio di speranza di una possibile rinascita alla vita, dove la cura dell'ammalato si affianca alla disperazione dei familiari e al delicato e complesso compito di relazione con i parenti. Grazie ancora e auguri perché il vostro impegno professionale per la riabilitazione alla vita possa dare sempre più risultati positivi e successi umani e professionali.
Mariarosaria


A seguito di un politrauma, siamo stati assistiti in modo eccellente da tutta l'équipe del reparto pediatrico del Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Firenze, una struttura riabilitativa di altissimo livello. Non posso che confermare l'alto livello professionale di tutto il personale e di aver trovato tanta accoglienza anche sotto il profilo umano. Tutti sono sempre stati presenti, disponibili a qualsiasi richiesta sia durante sia dopo il ricovero ed attentissimi alle esigenze sia mediche sia personali del degente ed anche delle famiglie. Anche noi genitori abbiamo sempre avuto un'attenzione speciale . I fisioterapisti hanno svolto un incredibile e rapido lavoro di recupero motorio, creando ogni giorno un contesto allegro, capace di far sorridere questi bimbi in difficoltà. Gli infermieri, sempre sorridenti e disponibili, sono stati capaci persino di farci trascorrere il Natale in serenità, seppur in reparto. Ognuno di loro è andato ben oltre le proprie competenze e i propri doveri professionali. Grazie! Ogni città dovrebbe avere strutture riabilitative e persone come queste!
Elena


Sono stato ricoverato per diverse settimane nel Polo riabilitativo “Don Gnocchi” di Sant’Angelo dei Lombardi, ma mi sono bastati pochi giorni per apprezzare la notevole preparazione professionale di tutto il personale in servizio. Professionalità che, però, sarebbe ben poca cosa se non fosse arricchita dall'attenzione, dalla disponibilità e dalla capacità di comprendere ciò che il malato sta vivendo. Doti che non si apprendono sui libri e nemmeno con la pratica ma che sono il prerequisito indispensabile per operare in corsia. Specificità che ho ritrovato negli infermieri e nel personale ausiliario, nei fisioterapisti e nei medici del reparto. Cosicché, ora che sto per rientrare a casa, a tutti voglio far arrivare il mio più vivo e sentito ringraziamento per l'assistenza che mi è stata prestata con gentilezza e competenza!
Michele


Vogliamo sentitamente ringraziare tutto il personale del Polo Riabilitativo-Don Gnocchi di La Spezia per la professionalità, la gentilezza, la disponibilità e la pazienza con cui è stata seguita la nostra Giuliana.
Famiglia Bruschi Di Pizzo


Voglio ringraziare tutto il personale, soprattutto quello infermieristico ed assistenziale, del reparto sub-acute dell’Istituto Palazzolo di Milano per le cure prestate a mio marito. A seguito di una caduta e di un intervento d’urgenza, dopo la dimissione dall’ospedale ha sviluppato lesioni da decubito piuttosto gravi che da voi sono state curate. Ora è in via di guarigione, ci vorrebbero molte più persone come voi. Grazie
Fam. Leone


Voglio esprimere la mia più profonda gratitudine a tutto il personale del Centro “S. Maria della Provvidenza” di Roma della Fondazione Don Gnocchi. In questa struttura altamente specializzata ho incontrato un’équipe medica di grande competenza e operatori preparati, gentili e attenti alle esigenze di ciascun paziente. Con grande umanità sanno alleggerire le nostre difficoltà, sia fisiche che psicologiche, nel pieno spirito dei valori del beato don Carlo Gnocchi.
Antonio


Vorrei ringraziare tutto il personale del reparto di Medicina dell’Istituto Palazzolo di Milano. Sono stato meravigliosamente accudito da tutti: medici, infermieri, capo sala, operatori. Vi ricorderò sempre con affetto e vi auguro ogni bene. Grazie
Francesco


Desidero esprimere il mio ringraziamento particolare a tutto lo staff del reparto di riabilitazione specialistica dell’Istituto Palazzolo Don Gnocchi di Milano per la professionalità e gentilezza. In un momento particolare e delicato della vita, come quello in cui si perde, anche solo momentaneamente. La propria autonomia e si deve affrontare un percorso doloroso di riabilitazione, mi sono sentito ben accolto e ben curato dai numerosi medici ed infermieri e da tutto il personale che o avuto modo di incontrare e che mi ha supportati senza farmi sentire un peso. Grazie
Guido


Il Centro “S. Maria della Provvidenza” di Roma della Fondazione Don Gnocchi è una struttura di eccellenza. Il personale è attento ai bisogni dei pazienti. Medici, infermieri, operatori e fisioterapisti sono un gruppo ben organizzato. Ho seguito il percorso riabilitativo di un caro amico ricoverato: sono rimasto positivamente impressionato dalla delicatezza e dalla sensibilità del personale. Per questo ringrazio tutti!
Alessio


Il mio papà è mancato nei giorni scorsi, poi sono seguite giornate complicate e ora riposa veramente! Ci tenevo a esprimere la mia immensa gratitudine, di cuore, all’Unità di Cure Palliative Domiciliari dell’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano. Siete arrivati in un momento di grande disperazione e di disorientamento, ancora adesso non riesco ad immaginare cosa sarebbe potuto succedere senza il vostro aiuto. Sento molto la mancanza di papà, ma sapere che ha finito di soffrire e che è stato accompagnato da voi fino alla fine, dà sollievo. Il distacco non conosce età, e la perdita di un genitore ci coglie sempre bambini, il tempo poi ricomincerà a scorrere e farà la sua parte. Grazie per tutto, un abbraccio.
Letizia


Oggi è arrivato il giorno più bello, con le dimissioni dal Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Firenze ... Voglio ringraziare tutto lo staff medico, gli infermieri e tutto il personale che si è occupato della mia riabilitazione. Hanno davvero fatto un grande lavoro, mi hanno rimesso in piedi e mi hanno insegnato a parlare di nuovo... Vi ringrazio tutti di cuore!
Mauro


L’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano è stato un rifugio accogliente e professionale per mia madre durante il suo percorso di riabilitazione. Le stanze pulite, l’ambiente rassicurante, il personale eccezionale e premuroso nei confronti dei pazienti e delle loro famiglie... Le terapie e le attività proposte hanno contribuito in modo significativo al progresso di mia madre, che ha recuperato autonomia in modo confortevole e sicuro. Davvero un’eccellente assistenza! Grazie!
Angela


Da anni, per motivi familiari, mi sono trovata a dover chiedere un intervento riabilitativo per i miei cari all’ambulatorio “Don Gnocchi” di Lodi. Fin dalla prima visita ho trovato la disponibilità e l’accoglienza che mi hanno permesso di usufruire delle prestazioni nel miglior modo possibile. Ancora oggi ho ritrovato la stessa professionalità e affidabilità di sempre, riscontrando davvero quanto la Fondazione Don Gnocchi sia un patrimonio della collettività lodigiana.
Daniela


Vogliamo ringraziare tutto il personale del Centro Don Gnocchi di Torino per l’empatia, la comprensione, la compassione e la speciale attenzione e affetto che avete riservato a noi e al nostro caro. Per noi siete degli angeli che confortano, arricchiscono e proteggono. Un reparto di degenza perfetto sia dal punto di vista professionale che umano. Vi poteremo sempre nel cuore!
Fam. De Paola


Desidero esprimere il mio ringraziamento a tutti gli operatori del Centro Don Gnocchi di Torino: medici, infermieri, fisioterapisti, logopedisti, neuropsicologi, operatori socio sanitari e personale ausiliario... Sono entrata tracheotomizzata e alimentata attraverso PEG e con le vostre preziose attenzioni ho riacquistato la mia autonomia ed ho superato le difficoltà. Vi sono immensamente grata per tutto quello che avete fatto per me e per avermi aiutato ad essere di nuovo indipendente. Vi ricorderò sempre con molto affetto.
Lucia


Sono giunta al termine di questo viaggio: nel corso della mia degenza al Centro "Don Gnocchi" di Acerenza (PZ) ho avuto la fortuna di conoscere persone speciali, umili e soprattutto dedite al loro servizio con cuore ed amore. Mi sono sentita a casa, circondata da operatori che mi hanno voluto bene senza mai farmi sentire la mancanza di una famiglie anche nei giorni di festa. Ringrazio tutti, medici, infermieri, operatori sanitari e anche i volontari che mi hanno fatto compagnia, con una chiacchierata, una risata e a volte anche una lacrima, permettendomi di dare sfogo alle mie emozioni. Siete davvero una bella équipe: continuate a svolgere il vostro lavoro sempre con amore, perchè è quello di cui un ammalato ha bisogno. Vi abbraccio tutti!
Giuseppina


Sono stato trasferito per la riabilitazione neuromotoria al Centro “Don Gnocchi” di Marina di Massa dopo uno shock settico per una grave setticemia post-operatoria, con la vita appesa a un filo e immobilizzato a letto. Temevo di non poter più camminare, ma grazie a medici, infermiere, fisioterapisti e paramedici di grande competenza sono stato rimesso in piedi per essere di nuovo me stesso. Il personale è attento, disponibile, paziente; le camere sono pulite e curate; il cibo è buono e c'è un'ottima palestra: semplicemente un'eccellenza nell'ambito della riabilitazione. Grazie a tutti!
Vitale


Vogliamo ringraziare tutto il personale dell'Irccs Don Gnocchi di Firenze per l'assistenza che ha ricevuto il mio papà. Venire a prenderlo ieri ed andare alla macchina camminando insieme è stato veramente emozionante. Complimenti per il modo con cui assistite i pazienti e per l'atmosfera che si respira in reparto. Ormai sono anni che giriamo ospedali e tutto ciò non è per niente scontato.
Grazie!

Gabriele e famiglia


Carissime ragazze del Centro Diurno dell’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano, mamma Giulia è stata ospite da voi per 4 anni. Lei, schiva e selettiva nelle amicizie, ha vinto le sue diffidenze e si è trovata benone. La vostra allegria e forza d’animo, la vostra preparazione (supportata dai medici), i vostri caratteri personali così diversi si sono fatti breccia nei nostri cuori. I miei fratelli ed io abbiamo imparato tanto da voi, vi abbiamo ascoltate e capito che quanto fate è di grandissimo valore, non solo per gli ospiti ma anche per i familiari. Ecco perché mamma è stata così bene con voi, proprio come un bimbo al nido che si impegna per stare al passo con gli altri. E noi figli, come dei genitori di nostra mamma, ci siamo fidati di voi e la nostra fiducia è stata ampiamente ripagata. Per questo vi diciamo grazie, per quello che avete fatto e per quanto farete.
I figli di Giulia


La presente per ringraziare tutto lo staff del servizio Cure Palliative Domiciliari dell'Istituto Palazzolo Don Gnocchi che ha seguito l’ultimo e faticoso periodo di mia mamma. In particolare per l’assistenza costante e professionale non priva di attenzione e affetto e per i consigli preziosi che ci hanno dato modo di accompagnare la mamma senza sofferenza e dolore. Fate un servizio prezioso, indispensabile anche per noi caregiver e di questo vi sarò per sempre grata.
Marisa


Da sei mesi mia madre di 83 anni è ricoverata al Centro “S. Maria della Pace” di Roma della Fondazione Don Gnocchi per un ictus importante. Vorrei sottolineare l’umanità che ho ritrovato nei medici, negli infermieri e in tutto il personale della struttura, sempre disponibili ad ascoltare, oggi virtù assai rara… Un’alta cosa positiva è il sorriso di tutti: a mia madre hanno persino dedicato una canzone. Questi sono “angeli”, che devono gestire persone anziane, spesso con problemi complessi che vanno dalla mobilità all’igiene. A mia madre, con la riabilitazione, hanno dato almeno una speranza, nonostante la gravità dell’ictus. Grazie di cuore!
Antonello


Grazie per non essermi mai sentita sola. All’Hospice dell’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano siete stati al mio fianco e mi avete aiutato a superare tutte le difficoltà. Un ringraziamento particolare anche da mio marito, che per merito vostro ha trascorso gli ultimi giorni consapevole di essere assistito e curato amorevolmente.
Anna Maria


*Sono ricoverato al Centro “Don Gnocchi” di Torino da alcuni mesi a seguito di un ictus emorragico. Qui vi sono specialisti della riabilitazione psicomotoria ai massimi livelli, fisioterapisti davvero molto bravi e anche il supporto psicologico è di altissimo livello. C'è anche un ottimo supporto che aiuta nella rivalutazione delle proprie attitudini con fine ultimo il reinserimento del paziente nel mondo del lavoro. Grazie. *
Gian Marco


Sono rimasto al Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Firenze per quasi tre mesi: arrivato praticamente tetraplegico, sono uscito sulle mie gambe. Un percorso faticoso, ma anche molto bello, fatto di incontri umani davvero edificanti anche se, è ovvio, non tutto può essere perfetto. Un caro abbraccio ed un grazie di cuore a tutto il personale medico, infermieristico e OSS. Continuate così!
Alberto


Sono stato ricoverato al Polo Riabilitativo di La Spezia, arrivato impaurito e con un futuro incerto sono uscito con le mie gambe. Desidero ringraziare tutti gli operatori per la cortesia ed attenzione. Sono stato accudito con impegno e professionalità ed invogliato a recuperare le forze sempre con il sorriso sulle labbra da parte di tutti. In questo periodo particolare della nostra Nazione ove la sanità è purtroppo oggetto di numerose critiche ingiuste, spesso nemmeno suffragate da esperienze dirette, devo confessare con gioia che la permanenza al Don Gnocchi mi ha invece confermato quanto di positivo io già pensavo. Non nascondo che al momento dei saluti mi sono profondamente commosso. Con il cuore in mano ringrazio tutti gli operatori con profonda stima e sincero affetto.
Grazie

Giuliano


Ringrazio tutto il personale del Centro Don Gnocchi di Malnate per l’assistenza che ho ricevuto nel reparto di Cure Intermedie in cui sono stata ricoverata per due mesi. A casa ho continuato a ricevere la vostra assistenza con costanza. Ora sono in grado di uscire, accompagnata, e di prendermi cura di me stessa e della casa. Grazie
Carla


Desideriamo come famiglia esprimere un sentito grazie a tutto il personale per la cura, le attenzioni e le manifestazioni di affetto dimostrate alla nostra cara mamma Concettina, assistita al reparto Alzheimer della RSA dell’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano. Mamma ha sempre mostrato
apprezzamento e ha imparato a riconoscere ognuno di voi come un punto di riferimento nella quotidianità, fidandosi delle vostre mani e del vostro agire nei suoi confronti. Questo ci ha permesso di vivere più serenamente il suo essere in un luogo diverso da casa. Il nostro cuore, per quanto a pezzi, era consapevole che nostra madre avrebbe ricevuto le cure dovute. Il suo lasciarci è stato improvviso e inaspettato, ma per lei è stato meglio così. Vi ringraziamo per la cura e la premura che avete mostrato anche nei nostri confronti ascoltandoci e rassicurandoci ogni volta che ci sentivamo smarriti e confusi. Con affetto
.
I familiari


Voglio esprimere la mia soddisfazione per l’accoglienza e il trattamento ricevuto fin dai primi giorni del mio ricovero in Neuromotoria al Centro "S. Maria alla Pineta" di Marina di Massa. Voglio ringraziare tutto il personale che opera in quel reparto. Il personale medico mi ha seguito e tranquillizzato, dandomi soddisfazione e chiarendo anche i dubbi che avevo; fin dai primi trattamenti di fisioterapia tutti i giorni ho ravvisato dei miglioramenti riuscendo a muovermi fin dal primo giorno della terapia eseguita con professionalità gentilezza e cortesia. Stessa cosa va detta per tutto il personale che mi ha seguito in camera, rendendosi disponibile giorno e notte con una gentilezza e una professionalità eccezionale. Sono rimasto sorpreso della grandiosità del complesso e la mia soddisfazione personale, venendo dall’Alta Garfagnana, è quella di avere scelto il Don Gnocchi per la mia riabilitazione.
Giorgio


Desidero ringraziare tutto il personale del Centro Don Gnocchi di Salice Terme per avermi curato con umanità e professionalità e soprattutto con molta gentilezza, cosa rara. Continuate così! Grazie.
Maria


A conclusione del mio periodo di degenza desidero ringraziare medici, caposala, infermieri, educatori, fisioterapisti, logopedisti, oss e volontari del Centro Don Gnocchi di Salice Terme per avermi curato in modo eccellente. Per avermi supportato e aiutato a riacquisire il benessere fisico e psicologico. Vi porto nel mio cuore e nella mia mente.Grazie!
Federica


La riabilitazione di mia madre al Polo “Don Gnocchi” di Sant’Angelo dei Lombardi è stata un’esperienza, in un momento difficilissimo della nostra vita, a dir poco eccezionale. Umanità, comprensione, professionalità e grandissima empatia fanno di questo posto un luogo miracoloso. Un ringraziamento speciale ai medici, agli infermieri, ai fisioterapisti e a tutto il personale Oss. Abbiamo trascorso tanti mesi con voi e posso dire con cognizione di causa che grazie a voi si realizzano i miracoli. Spero che questa mia esperienza e questi miei ringraziamenti siano utili, perché veramente sentiti e necessari per esprimere la fortuna che ho avuto.
Anna


Sono stata ricoverata nel reparto di Medicina dell’Istituto “Palazzolo - Don Gnocchi” di Milano. Colgo l’occasione per ringraziare medici, infermieri, caposala e Oss per le cure ricevute. Grazie per essermi stati vicini in un momento difficile della mia vita e per avere espresso al meglio le vostre capacità professionali e umane. Grazie per ciò che siete e fate.
Italia


Desidero ringraziare tutto il personale del Centro Don Gnocchi di Salice Terme per essersi preso cura della mia mamma dopo il suo lungo periodo di degenza. Grazie ai medici, infermieri, fisioterapisti, oss per la professionalità, per la grande umanità e dolcezza, dote non scontata, e per i vostri sorrisi che le hanno dato forza. Grazie
Ernestina


Desidero ringraziare tutto il personale della RSA del Centro Don Gnocchi di Malnate per la professionalità e il supporto ricevuto in un momento difficile.
Grazie: è una sola parola ma che racchiude un profondo significato.

Giacomo e famiglia


Mia mamma è ricoverata all’Istituto Palazzolo Don Gnocchi di Milano.
Dopo sei mesi di degenza desidero esprimere tutta la mia soddisfazione per come è assistita. Ringrazio tutto il personale medico, infermieristico, fisioterapisti e operatori sanitari per la grande professionalità.

Loris


Sono stato ricoverato due volte quest'anno al Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Firenze-Scandicci per un totale di circa quattro mesi. Sin dall'inizio ho trovato estrema competenza in tutto il personale (oss, infermieri, fisioterapisti, medici ...) anche nel ribaltare previsioni riabilitative che lasciavano immaginare il peggio. Ma quello che mi ha più spiazzato é stata l’umanità degli operatori: la mia sofferenza non é stata mai minimizzata, bensì compresa in tutte le sue forme, da quella fisica a quella psicologica. Non sono stato trattato da numero, ma come persona e questo mi ha permesso di essere sereno anche in un ambiente come l'ospedale. Ho cicatrici fisiche che hanno fatto male, ma qui si sono chiuse, ho cicatrici mentali che hanno fatto male, ma qui si son chiuse. Qui dentro ho scoperto che cosa sia l'umanità. Grazie!
Alessandro


Desidero ringraziare tutti gli operatori del reparto cure intermedie del Centro Don Gnocchi di Malnate. Durante il mio lungo percorso che mi ha visto soffrire mi avete dimostrato di essere dei grandi professionisti e persone con un grande cuore. Grazie perché mi avete dato la forza per combattere, non mi avete mai fatto mancare nulla: un sorriso, una carezza, un abbraccio e il supporto morale! Io e la mia famiglia non scorderemo mai l'attenzione, l'amore e la cura che ci avete dedicato. Siete eccezionali!
Grazie

Giuseppina, Antonio e famiglia


Mio marito è stato ospite del reparto di cure intermedie del Centro Don Gnocchi di Malnate per più di otto mesi. Desidero esprimere il mio ringraziamento e apprezzamento a tutto il personale per la professionalità, dedizione, passione, per l'attenzione alla persona e ai suoi bisogni. Quello di cui ho fatto esperienza e tesoro frequentando la struttura tutti i giorni è il ""modus operandi" degli operatori: un team fortemente coeso e di grande empatia a tutela del benessere del paziente, sia fisco che psicologico. Un team così non si improvvisa ma è frutto sia della disponibilità dei singoli che del lungimirante coordinamento della responsabile medico del reparto: competente, cordiale e disponibile sia con i pazienti che con il loro famigliari.
Grazie*.
Luisa


Il Centro Vismara-Don Gnocchi di Milano ha praticamente visto nascere mia figlia, che ha iniziato lì le sue terapie ad appena tre mesi. Oggi ha quattro anni e da sempre ci siamo sentiti accolti in una grande famiglia. Non c’è giorno senza sorriso, per questo voglio ringraziare le terapiste che la seguono figlia e che ci fanno sentire a casa. Un grazie non sarà mai abbastanza. La strada è ancora lunga ma come si dice “per quanta strada ancora c’è da fare, amerai il finale…”.
Kristel


Anche se fisicamente lontana, sento mio padre tutti i giorni e lo trovo molto migliorato: mi ha detto che se non fosse venuto da voi, al Centro Don Gnocchi di La Spezia, non avrebbe più ripreso a camminare. Ora si sente seguito, appoggiato e guidato e io non finirò mai di ringraziarvi. La vostra struttura è un gioiello.
Michela


La scorsa settimana ho accompagnato mio padre dal neurologo che lo segue in particolare per gli aspetti farmacologici. Al termine della visita, lo specialista ha affermato di essere rimasto sorpreso dal “recupero miracoloso” - utilizzo le sue stesse parole - avvenuto dall’ultima volta e ha esortato mio padre a proseguire decisamente col supporto cognitivo e gli altri servizi di “RSA aperta” dell’Istituto “Palazzolo-Don Gnocchi” di Milano che riterrete opportuno attivare. Mi è sembrato corretto condividere tutto questo, poiché credo possa rappresentare motivo di soddisfazione da parte vostra e di riscontro dell’efficacia delle cure proposte. Desidero inoltre ringraziare non solo per l' elevata competenza dimostrata in tutte le occasioni, ma anche per lo straordinario senso di umanità, disponibilità e dedizione che ho sempre riscontrato interagendo con i vostri operatori.
Fabio


Mio figlio è stato ricoverato oltre cinque mesi al Centro “Don Gnocchi” di La Spezia per la riabilitazione e da pochi giorni ha potuto fare ritorno a casa. Desidero ringraziare di cuore tutti i medici, la psicologa, i fisioterapisti, la terapista occupazionale, il personale infermieristico e le OSS per l’alto livello professionale dimostrato e l’amorevole dedizione con cui si sono occupati di lui. Grazie a tutte queste fantastiche persone mio figlio è finalmente tornato a vivere!
La mamma Maria


Grazie per esservi presi cura di papà al Centro “S. Maria al Castello” di Pessano con amore, rispetto e professionalità. Grazie per averlo circondato di parole di conforto, sorrisi, carezze e per non averlo mai fatto sentire solo. Lo abbiamo visto alzarsi, lottare, crollare e finchè ha potuto sempre con il suo indimenticabile sorriso… un turbine di emozioni che ci accompagneranno per sempre. Per noi siete stati una casa, una famiglia. Papà con voi ha trovato la serenità che si meritava. Grazie di tutto.
I figli e la moglie di Vittorio


Voglio esaltare la professionalità, l’accoglienza e la dedizione che gli operatori del Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Milano hanno dimostrato nei miei confronti nel mio percorso di riabilitazione. Sin dal primo giorno, ho avvertito un'atmosfera calorosa e accogliente. La vostra gentilezza e premura mi hanno messo a mio agio: non c'è niente di più rassicurante che essere accolti da professionisti competenti e umani, pronti a mettere il benessere del paziente al centro di ogni intervento. La vostra conoscenza approfondita nel campo della fisioterapia è evidente in ogni sessione di trattamento. Ogni esercizio, ogni movimento è stato studiato e personalizzato per le mie esigenze specifiche. Ho sempre avvertito la vostra attenzione costante e la vostra dedizione nel monitorare i progressi e adattare il piano di trattamento. Ma ciò che davvero rende straordinaria la vostra pratica professionale è la vostra capacità di andare oltre i protocolli. Avete dimostrato una creatività e un impegno fuori dal comune nel cercare soluzioni personalizzate per le sfide che ho affrontato. La vostra capacità di adattare e modificare gli approcci, tenendo conto delle mie esigenze mutevoli, ha reso i trattamenti non solo efficaci, ma anche stimolanti e mai monotoni. Avete dimostrato un interesse sincero nel mio progresso e nella mia salute generale. Le vostre parole di incoraggiamento e sostegno sono state una fonte di ispirazione costante per me. Grazie a voi, ho imparato a non arrendermi di fronte alle sfide che le patologie invalidanti hanno posto sul mio cammino. Le vostre qualità umane, unite alla vostra competenza professionale, creano una combinazione unica e preziosa. La vostra empatia e compassione sono palpabili in ogni interazione e sono un vero balsamo per l'anima. Mi avete restituito una qualità di vita che temevo di aver perso, regalandomi il dono prezioso di poter guardare al futuro con speranza e fiducia.
Rappresentate in pieno i valori che don Gnocchi ha voluto per i suoi Centri di cura.

Luigi


Quando la preoccupazione e il senso d'impotenza diventano la diade-guida nelle decisioni importanti per il benessere di un famigliare, il rischio di non intraprendere il giusto iter risolutivo è molto più che concreto. A noi non è successo! Vogliamo pertanto esprimere tutta la nostra riconoscenza a tutti gli operatori dell'Istituto Palazzolo - Don Gnocchi di Milano per il sostegno umano, l'empatia positiva e la grande professionalità, agiti da ogni singolo componente in modo spontaneo e continuativo, fin dal momento della presa in carica di nostra madre Lucia. Mamma è ora riconnessa alla speranza di potercela fare e questa è la leva motivazionale ad accettare con serenità le cure e ad aprirsi a relazioni interpersonali che nel tempo si erano, via via, sempre più affievolite e svuotate. Grazie a tutti gli operatori, alla dedizione con cui svolgono il loro specifico ruolo, all'attenzione olistica alla rete di legami a cui ogni singolo paziente è connesso e alla valorizzazione che attribuiscono ad ogni individualità disorientata che accede alla struttura. Non sentirsi soli è metafora di incontro certo e orientamento guidato: si crea la coscienza dell'appartenenza ad un team speciale proprio perché mette al centro la persona con il suo vissuto e i suoi legami. Grazie!!
Anna ed Enza


Frequento l’Ambulatorio Don Gnocchi di Segrate per proseguire la riabilitazione da ictus dopo il ricovero al Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Milano dove sono stato assistito in maniera eccezionale. Anche nel percorso ambulatoriale ho trovato fisioterapisti preparati e dinamici, coordinati da responsabili educati, seri e professionali. Voglio ringraziare di cuore tutto il personale delle due strutture della Fondazione
Renzo


Mio marito, vittima di uno scooterista che lo ha investito il 27 aprile scorso, procurandogli frattura di bacino, osso sacro e costole, rotazione di due vertebre del collo e lussazione della spalla, è stato ricoverato dapprima in varie strutture ospedaliere fiorentine e successivamente al Centro Don Gnocchi “S. Maria della Pineta” di Marina di Massa, nella speranza di riuscire a farlo camminare almeno con un rollator. Desidero ringraziare i medici per averlo seguito con attenzione, umanità e ottima professionalità. Devo ringraziare i fisioterapisti per averlo accompagnato con pazienza a migliorare e a raggiungere un traguardo insperato e tutti gli infermieri e gli oss per la disponibilità e la simpatia. Oggi mio marito uscirà dal Don Gnocchi camminando sulle sue gambe, senza carrozzina, senza rollator, senza collare. Un applauso pieno di gratitudine a tutti.
Wally e Roberto


Mia mamma di 83 anni, ricoverata al padiglione “S. Agnese” del Centro “S. Maria della Provvidenza” di Roma della Fondazione Don Gnocchi, è stata appena dimessa da questa bellissima struttura riabilitativa e non possiamo che dirne bene. È arrivata a seguito di una frattura del femore, dopo 38 giorni trascorsi in ospedlae, dove fisioterapisti si erano già presi cura di lei, ma al “Don Gnocchi” si sono concretizzati in maniera visibile i risultati.
Mia mamma è uscita camminando con le proprie gambe e in maniera sicura. A nome mio e soprattutto di mia madre ringraziamo per l'eccellente lavoro, professionalità e accoglienza tutti i medici, fisioterapisti e personale OSS coinvolti: ognuno ha concorso a rendere questo soggiorno piacevole e soddisfacente sotto il profilo riabilitativo. Un'ultima considerazione: nella super calura estiva degli scorsi giorni, l'orario di ricevimento visitatori ha rappresentato un momento felice, dove in compagnia dei nostri cari abbiamo potuto usufruire di uno spazio esterno al riparo dall'afa soffocante. Sotto la tensostruttura il vento non è mai mancato ed è stato piacevolissimo! Grazie ancora di tutto e... vi verremo a trovare!

Letizia


Sono stato ricoverato all’Istituto Palazzolo-Don Gnocchi di Milano a seguito di intervento chirurgico di protesi all’anca. La professionalità, la cortesia, la gentilezza di tutto il personale, dagli Oss agli infermieri, ai fisioterapisti ai medici sono state impagabili. In pochissimi giorni siete stati in grado di farmi tornare a camminare (senza stampelle) vincendo anche le mie remore all'impianto di una protesi. Ogni giorno è stato un passo in avanti grazie a voi, alla vostra costanza e alla vostra pazienza. Vi ringrazio per tutto quanto avete fatto, siete un esempio di team che funziona davvero.
Sergio


Sono stato ricoverato per ben quattro mesi al Centro “S. Maria della Provvidenza” di Roma della Fondazione Don Gnocchi dopo un brutto incidente per colpa del quale non si sapeva nemmeno se avrei camminato di nuovo. Qui ho trovato persone straordinarie sotto il profilo sanitario e umano che mi hanno invece rimesso in piedi: medici, infermieri, fisioterapisti, Oss... Tutte le volte che posso, passo a salutare. Grazie ancora, ragazzi!
Diego


Due mesi fa sono stata sbalzata dal bus, per la distrazione dell’autista che “non mi ha vista”. Rimessi insieme i pezzi, ho raggiunto zoppicante il padiglione F del Centro IRCCS “S. Maria Nascente” di Milano della Fondazione Don Gnocchi, pesante di rabbia e di dolori. Roba da poco, in confronto a vere, grandi sofferenze che si incontrano per i corridoi della struttura. Ma pur sempre quelli rimanevano il mio dolore e la mia rabbia…
Al primo piano qualcuno mi ha vista e mi ha guardata. Non erano il mio ginocchio, la mia caviglia… Ero io, con il mio dolore. E lì, nel momento in cui ho sentito fare il mio nome, è iniziata la terapia. La terapia dello sguardo accogliente, la terapia dell’ascolto, la terapia della comunicazione, la terapia dell’incontro. Poi, certo, gli strumenti manovrati con perizia, ma senza presunzione, e il continuo controllo che tutto funzioni, ma prima ancora l’osservazione dello stato fisico e psicologico della persona. Il tutto orchestrato da un coordinatore che non ha perso di vista nulla e nessuno. Tutti e tutto nell’armonia di una partitura senza stonature. Ci saranno onde sonore, onde luminose, campi magnetici che vanno a tempo, ma c’è anche il tempo prezioso della parola offerta e raccolta, il tono sommesso e discreto che da spazi misurati si dilata in echi profondi di intesa e familiarità discreta e delicata. Tutto rispetta la misura di una concertazione precisa, armonica, non solo tecnica. E in quelle armonie vibrano sguardi e gesti accurati, ma leggeri, non manierati. Autentici.
Oggi esco ancora un po’ zoppicante, sui “pezzi” che si portano il peso del mucchio dei miei anni, ma esco alleggerita dalla zavorra della rabbia. Incontrerò ancora autisti di bus disattenti, ma non dimenticherò che in qualche spazio di Milano c’è anche chi lavora con competenza e senso di responsabilità coniugati con il senso di umanità.
Allora, grazie a tutti! Ci rivedremo.

Maria Teresa


Cari amici del Centro Diurno Integrato dell’Istituto “Palazzolo Don Gnocchi” di Milano, vogliamo ringraziarvi per come vi siete presi cura di papà in questi ultimi due anni. Da voi il papà si sentiva a casa, così come noi vi abbiamo sempre percepito come una seconda famiglia. Oggi il papà non c’è più, ma siamo certi che vi stia riservando dei grandi sorrisi anche da lassù, così come era solito fare… Vi saremo sempre grati per l’assistenza che gli avete prestato.
Simona e famiglia


Oggi termina il soggiorno di Gigi al Centro "Don Gnocchi" di Marina di Massa e vogliamo ringraziare tutti voi che lo avete seguito in questi tre mesi. Lo avete spronato, supportato e spinto a fare sempre di più perchè sapevate di avere davanti a voi uno sportivo, un carabiniere con la sua grande disciplina, ma soprattutto un babbo con una gran voglia di guarire per tornare presto dai suoi ragazzi. Oggi esce con la speranza di potercela fare e la convinzione di essere più forte del meningioma che ci ha sconvolto la vita, che lui ha affrontato con coraggio e forza grazie anche a voi che lo avete aiutato a credere e a riuscirci. Avete tutta la nostra ammirazione e gratitudine.
Gigi, Francesca, Alessio, Celeste


Desidero ringraziare tutto il personale del Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Milano che si è preso cura di mia mamma, con tanta dedizione, calore ed impegno. Siamo soddisfatti del recupero post intervento e del suo stato psicofisico. Stiamo provvedendo per la fisioterapia a domicilio e il fatto che la mamma usi la stampella per gli spostamenti in casa credo sia una delle conquiste più importanti. Grazie ancora di cuore!
Stefania


Sono stata ricoverata al Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Milano per la riabilitazione dopo un intervento di artroprotesi all’anca dovuta a un trauma. Devo dire che è stata la migliore esperienza possibile: l’ambiente confortevole e pulitissimo, i pasti ottimi e le cure, che mi hanno rimesso in sesto totalmente. La cosa che mi ha colpito, però, al di là di tutti gli aspetti medico-scientifici e terapeutici, è stata la grande umanità, la gentilezza e l’empatia di tutti gli operatori, dai medici, agli infermieri ai fisioterapisti, tutti sinceramente interessati al nostro benessere e alla nostra serenità, sempre con un sorriso e una carica umana che vanno ben oltre la professionalità, comunque altissima. E anche se sono contenta di uscire, mi mancheranno. Grazie di cuore!
Alberta


Vorrei mandare il mio ringraziamento e gesto di affetto a tutto il personale del Polo Riabilitativo di Tricarico, in particolare a quello della R.S.A. che con alta professionalità ha saputo prendersi cura della mia cara mamma Franca. In questi anni, nei quali ho frequentato assiduamente la struttura, siete diventati per me una grande famiglia e per questo vi porterò sempre nel mio cuore. Un grande grazie ed abbraccio a tutti voi.
Angelo Raffaele


Solo due parole per dirvi grazie di tutto quello che avete fatto in queste settimane per Maurizio, assistito per la riabilitazione specialistica al Centro IRCCS “Don Gnocchi” di Milano. Il vostro sostegno è stato ed è indispensabile. Ci sono persone che lavorano e persone che ci mettono il cuore, oltre a una grande professionalità. Voi, tutti voi, fate parte di questa categoria e rendete sereni giorni che sereni non sono. Grazie infinite, di cuore.
Aurora


Il chirurgo urologo che mi ha operato mi ha consigliato per la riabilitazione il Centro “S. Maria della Pace” di Roma della Fondazione Don Gnocchi. Il Centro si è rivelato una struttura adeguata, ampia e attrezzata. Il medico e l’équipe che mi hanno seguito in questo percorso riabilitativo sono stati di una professionalità, gentilezza e simpatia eccellenti, al di sopra delle mie aspettative...
Paolo


Medici esperti e competenti, logopediste e dietiste di una dolcezza spiazzante, infermieri come dappertutto, ci sono quelli fantastici e ogni tanto quelli scorbutici. Fisioterapia e terapisti eccezionali, camere carine, stile minimal ma decisamente meglio dell'ospedale. Noi siamo stati in regime Servizio Sanitario Nazionale e sono impeccabili. Mi sono trovata benissimo, è un Centro di eccellenza anche per le strumentazioni di ultimissima generazione…
Alessandra


Voglio ringraziare di cuore tutto il personale medico e infermieristico, i fisioterapisti, la logopedista e gli operatori sociosanitari del Centro riabilitativo "Don Gnocchi" di Marina di Massa per la disponibilità, la gentilezza e la competenza dimostrate durante il mio recente ricovero nella struttura.
Giampaolo


Sono stato per due mesi paziente del Centro "Don Gnocchi" di Sant'Angelo dei Lombardi (Av). La mia esperienza è stata eccellente, e non solo dal punto di vista dei risultati raggiunti. In un percorso riabilitativo, infatti, l'aspetto umano riveste un'importanza fondamentale e tutto il personale incarna quegli insegnamenti che il beato don Gnocchi ha lasciato in eredità con la sua Opera: riabilitare nel corpo e nell'anima, ridare dignità a chi è stato messo a dura prova, per non lasciare nessuno indietro. Vi sono infinitamente grato.
Gerardo


Il 1° luglio 2022 la vita di Massimo, e di conseguenza la mia, è cambiata. Il 26 settembre 2022, Massimo ha fatto il suo ingresso nell’eccellente reparto di Cure Intermedie al Centro “Don Gnocchi” di Malnate (Varese). Quanto tempo è passato... Quanta strada abbiamo percorso insieme a tutti voi. I progressi che Max ha fatto sono enormi. A piccoli passi, gli avete insegnato a non mollare. Con pazienza e tanto, tantissimo affetto, gli avete reso il suo “nuovo” stato, meno doloroso di quanto - di fatto - è per lui, per me e per tutti i nostri cari. Ringrazio infinitamente i medici e il personale infermieristico, la logopedista e tutti gli operatori che sono diventati la nostra nuova famiglia. Come faremo senza di voi? Come potrò dimenticare l'amore che avete saputo regalargli e regalarmi? A Max mancheranno i vostri abbracci, i vostri bacini, i vostri sorrisi, la vostra inesauribile carica. Grazie per averci sopportato e supportato. Grazie a voi tutte e voi tutti, per quello che siete. Non cambiate mai!
Emanuela e Massimo


Un'amica e stata ricoverata per un mese al Centro Don Gnocchi IRCCS "S. Maria Nascente" di Milano . È stata commovente l'attenzione e la cura che tutto il personale ha avuto nei suoi confronti. Hanno inoltre accompagnato i familiari con premura, sempre prodighi di spiegazioni e conforto. Alla fine non volevano quasi farla andare via, tanto si erano affezionati...
Anna


Mia mamma ha seguito un percorso riabilitativo al Presidio Ausiliatrice-Don Gnocchi di Torino a seguito della rottura del femore e di otto costole, all’età di 85 anni. In questa ottima struttura della Fondazione Don Gnocchi è stata seguita con attenzione, cortesia, rispetto, professionalità e competenza. Voglio sentitamente ringraziare ogni persona che si è presa cura di lei.
Mario


Siamo i genitori di Ettore, un bambino in cura presso il Centro Don Gnocchi di Pessano. Dopo oltre tre anni Ettore ha terminato il percorso di psicomotricità ma continuerà ad essere seguito dalla vostra equipe. Grazie perché oltre alle indubbie competenze tecniche avete sempre considerato Ettore per quello che è: un bambino. Avete saputo armonizzare le sedute di terapia con la vita di tutti i giorni. Vi siete presi cura di lui e di noi genitori. Siamo due medici e sappiamo che tutto questo non è facile da trovare.
Matteo e Juliana


Ho portato mia mamma al Centro “Don Gnocchi” di La Spezia per un lungo periodo di riabilitazione dopo un importante intervento chirurgico. Giorno dopo giorno l’ho vista migliorare e ricominciare a camminare sulle proprie gambe. Ho incontrato personale medico, infermieri e fisioterapisti giovani, con ottime competenze e tanta voglia di essere d’aiuto ai pazienti. Li ringrazio tutti di cuore.
Marco


La mia personale esperienza al Centro “S. Maria alla Rotonda” di Inverigo della Fondazione Don Gnocchi è stata molto positiva. Tutti gli operatori si sono sempre dimostrati disponibili a tutti i livelli. Dalla direzione, all’amministrazione, dalla fisiatra al fisioterapista. Si sono presi cura di me e hanno risolto tutti i miei problemi, clinici e amministrativi. Grazie!*
Nicola