x Come molti siti, utiliziamo i cookie per offrirti un'esperienza d'uso migliore. Scopri i dettagli

IRCCS "S. MARIA NASCENTE" - MILANO

I Centri Irccs

Strutture e attività di ricerca

Direttore scientifico di presidio: prof. Mario Clerici

Unità Operativa di Recupero e Rieducazione Funzionale

Primario: dott. Angelo Montesano
L’attività di ricerca scientifica è principalmente orientata allo studio del recupero di funzioni superiori quali attenzione e memoria, recupero dell’equilibrio e trattamento dell’atassia, trattamento della spasticità, effetti tardivi della poliomielite, deformità della colonna vertebrale con particolare riferimento all’età dell’accrescimento (scoliosi, ipercifosi, spondilolistesi…), oltre a patologie invalidanti dell’età adulta.

Unità Operativa di Sclerosi Multipla

Primario: dott. Marco Rovaris
L’attività di ricerca scientifica, in considerazione della variabilità clinica della SM, evidente per le differenti manifestazioni sindromiche e per l’imprevedibilità del decorso, si sviluppa principalmente in quattro settori: clinico-epidemiologico, biologico, di neuroimaging e riabilitativo. In campo clinico-epidemiologico si svolgono studi di prevalenza, valutazioni della storia naturale della malattia, della prognosi mediante il monitoraggio clinico strumentale e dei casi similari. Si svolgono, inoltre, verifiche dell’efficacia dei trattamenti farmacologici specifici per i diversi decorsi della malattia e il monitoraggio degli effetti collaterali dei farmaci. Vengono anche eseguite valutazioni della frequenza e della qualità dei disturbi cognitivi, della depressione e ricerche sui bisogni e la qualità della vita degli ammalati.
In merito agli aspetti biologici, si ritiene che la SM sia una patologia autoimmune sostenuta da fattori genetici influenzati da alcune componenti ambientali. Sono condotti, pertanto, studi molecolari dell’assetto genetico, soprattutto nei membri delle famiglie che presentano più casi di SM. Vengono valutate, con nuove tecniche di neuroimaging, la capacità di riorganizzazione del Sistema Nervoso Centrale e la correlazione con le tecniche riabilitative.

Unità Operativa di Cardiologia Riabilitativa

Primario: dott. Vittorio Racca
L’attività di ricerca scientifica si esplica con particolare riguardo alle problematiche cliniche, gestionali e organizzative specifiche. Studi osservazionali sui degenti hanno consentito di misurare la tipologia dei soggetti, sesso, decorso clinico, scelte riabilitative, frequenza del ricovero, efficacia dell’interventismo cardiologico e cardio chirurgico. La collaborazione con il Polo Tecnologico consente di studiare l’applicabilità clinica di sensori indossabili per la registrazione a distanza della traccia elettrocardiografica e di metodiche incruente per la valutazione della sensibilità barorecettoriale in diverse patologie cardiovascolari e il loro significato prognostico.

Unità Operativa di Neurologia Riabilitativa

Primario: prof. Raffaello Nemni
L’attività di ricerca scientifica è sostenuta da servizi specialistici che coprono un vasto spettro di specializzazioni e da un Poliambulatorio Specialistico che, oltre a fornire un servizio al territorio, è fondamentale per lo screening e il follow-up sia dei pazienti trattati in regime di degenza, sia per la conduzione di protocolli di ricerca.

Servizio di Radiodiagnostica e Scienza delle Immagini

Primario: dott. Pietro Cecconi
L’attività di ricerca scientifica viene condotta utilizzando le moderne tecniche di risonanza magnetica (RM), compresa la RM funzionale (RMf) e la RM pesata in diffusione (RM-DT); presso il Servizio è costituita un’Unità di Ricerca (MR Laboratory).

Servizio di Riabilitazione Ambulatoriale Cardiologica, Neurologica, Ortopedica e Pneumologica

Il Servizio è impegnato in una specifica attività di ricerca scientifica svolta nell’ambito dell’elaborazione di percorsi diagnostico-terapeutici finalizzati a definire e a ottimizzare interventi riabilitativi specifici, mentre costante è la collaborazione con il Polo Tecnologico per il lavoro di approfondimento condotto in ambito metodologico.

Servizio di Neuropsichiatria e Riabilitazione dell’età evolutiva

Responsabile: prof.ssa Lucia Angelini
L’attività di ricerca scientifica condotta dal Servizio di Neuropsichiatria e Riabilitazione dell’età evolutiva si concentra sulle seguenti tematiche: riabilitazione dei disordini neuro-evolutivi (autismo, ritardo mentale, deficit nell’attenzione); terapia cognitivo-comportamentale dei TIC; implicazioni dell’adozione precoce della carrozzina elettronica nel bambino; definizione di percorsi riabilitativi con tecnologie innovative (realtà virtuale); studio morfo-funzionale con RM di bambini con funzionamento cognitivo limitato; dislessia.

Laboratorio di Analisi Chimico-Cliniche e Microbiologiche

Responsabile: dott. Pietro Gerthoux
Il Laboratorio partecipa alla stesura e all’esecuzione di protocolli analitici inseriti in trial farmacologici, progetti di ricerca scientifica clinica ed epidemiologica.

Polo tecnologico

Responsabile: ing. Maurizio Ferrarin
Il Polo Tecnologico raccoglie il patrimonio di esperienza e attività di ricerca scientifica sviluppato dal Centro di Bioingegneria fondato nel 1977 nel quadro della collaborazione tra la Fondazione e il Politecnico di Milano per la realizzazione di programmi di ricerca interdisciplinari riguardanti le tecnologie biomediche. Il Polo Tecnologico istituito nel 2007 si configura come dipartimento interdisciplinare di tecnologie biomediche della Fondazione finalizzato alla ricerca, all’applicazione e alla formazione sulle tecnologie avanzate per la medicina e la riabilitazione.

L’attività del Polo Tecnologico si articola in sei settori tematici:

  • Bioingegneria applicata al sistema cardio respiratorio e ai sistemi di telemedicina
  • Bioingegneria applicata al sistema nervoso e muscolo-scheletrico
  • Tecnologie per la valutazione in ergonomia e in medicina del lavoro
  • Tecnologie di assistenza per la disabilità e l'autonomia
  • Biofisica, fisica dei medical imaging e della nanomedicina
  • Tecnologie avanzate per l’analisi e il trattamento dei biosegnali.

Nel corso degli anni, nel Polo Tecnologico si sono acquisite competenze e funzioni legate sia alla ricerca, sia all’attività applicativa e brevettuale.

Laboratorio di Medicina Molecolare e Biotecnologie

Responsabile: prof. Mario Clerici
L’attività di ricerca scientifica del Laboratorio di Medicina Molecolare e Biotecnologie è inquadrata all’interno della cosiddetta medicina traslazionale ed è dunque finalizzata a sviluppare nuovi approcci diagnostici e possibilmente terapeutici, nel campo delle malattie croniche con particolare interesse per quelle degenerative. L’attività di ricerca è articolata in tre linee: immunologia cellulare, immunogenetica, immunovirologia, che permettono di indagare a fondo la patogenesi di tali malattie.

Unità di Ricerca MR Laboratory

Responsabile: prof. Mario Clerici
L’Unità di ricerca scientifica opera nel quadro dell’attività svolta dal Servizio di Radiodiagnostica e Scienza delle Immagini.

Servizio di Analisi della Funzionalità Locomotoria (S.A.F.Lo.)

Responsabile: dott. Angelo Montesano
Le principali aree di attività vertono su diagnosi funzionale delle alterazioni locomotorie in ambito neurologico, ortopedico, reumatologico, sportivo, medico legale; valutazione funzionale di trattamenti riabilitativi, neuro-ortesi, protesi d’arto, spasticità, chirurgia funzionale, trattamento con tossina botulinica, trattamento con pompe al baclofen.

Laboratorio per la Ricerca clinica sulla Deambulazione e l’Equilibrio (LARICE)

Responsabile: dott. Davide Cattaneo
Il Laboratorio si occupa dello studio di sistemi innovativi di valutazione e trattamento riabilitativo di patologie neurologiche (Sclerosi Multipla, Stroke e Parkinson).

Laboratorio di Neuropsicologia e Riabilitazione Neurocognitiva

Responsabile: prof. Raffaello Nemni
L’attività di ricerca scientifica riguarda valutazioni neuropsicologiche e trattamenti riabilitativi a scopo di ricerca in ambito clinico-terapeutico: valutazione dell’efficacia di protocolli riabilitativi; messa a punto di nuovi strumenti di valutazione neuropsicologica e di nuove tecniche riabilitative; valutazione della risposta farmacologica all’interno di trial terapeutici. I campi di maggiore interesse sono le malattie neurodegenerative legate all’invecchiamento (demenze e parkinsonismi) e non (es.:malattie del motoneurone).

Laboratorio di Neurofisiologia Clinica

Responsabile: prof. Raffaello Nemni
Il Laboratorio effettua:

  • sviluppo protocolli e metodologie di analisi delle serie temporali multicanale per lo studio della dinamica del segnaleEEG e delle risposte evento-correlate nelle patologie cerebrali degenerative dell’adulto; per lo studio della connectivity nelle patologie cerebrali degenerative dell’adulto, correlazione con RMN; di analisi quantitativa EEG nei pazienti con deficit sensoriali ruolo della deafferentazione e della plasticità corticale; di screening quantitativo per la valutazione delle attività motorie involontarie durante il sonno nelle patologie degenerative dell’adulto.
  • analisi spazio-temporale EEG durante compiti cognitivi e motori nell’individuo sano e nelle patologie degenerative dell’adulto.
  • analisi di segnali periferici acquisiti in corso di monitoraggi dinamici prolungati, e in modo particolare gli indici di movimento forniti dall’utilizzo di actigrafi da polso e l’EMG di superficie derivato dagli arti inferiori durante il sonno.

Laboratorio di Ecocardiografia ed Ecodoppler

Responsabile: dott. Antonio Pezzano
Il Laboratorio è impegnato negli studi delle coronarie in pazienti sottoposti a procedure di sostituzione valvolare aortica (per via chirurgica o percutanea) e dopo rivascolarizzazione miocardica primaria.

Laboratorio di Ergometria

Responsabile: dott.ssa Monica Tavanelli
Il Laboratorio costituisce il fulcro della diagnostica strumentale nelle riabilitazioni cardiologiche. L’attività di ricerca scientifica è orientata a definire i programmi di training fisico e a valutare gli effetti a distanza nei pazienti dopo rivascolarizzazione miocardica, sostituzione o riparazione valvolare e (in particolare il test cardiopolmonare) dopo scompenso cardiaco.

Laboratorio per lo studio e l’analisi del gesto sportivo

L’attività di ricerca scientifica del Laboratorio si orienta verso i seguenti indirizzi:

  • sorveglianza epidemiologica sul territorio del praticante attività sportiva;
  • fisiologia dell’esercizio fisico applicato al soggetto disabile o normodotato, con particolare riferimento agli adeguamenti metabolici, respiratori e cardiocircolatori;
  • valutazione funzionale del portatore di handicap, in particolare paraplegico, e metodiche di miglioramento della funzione residua;
  • studio dell’attività elettrica e meccanica del muscolo di soggetti sani e affetti da patologie neuromuscolari;
  • effetti dell’esercizio fisico e dell’ipossia sull’espressione genica nel tessuto muscolare cardiaco e scheletrico in pazienti con malattie neuromuscolari e nell’animale di laboratorio, con particolare riferimento alla cardioprotezione.

Laboratorio CARE Lab (Computer Assisted REhabilitation)

Responsabile: dott.ssa Lucia Angelini
Il CARE Lab, attivo a partire dalla fine del 2015, è un laboratorio multidisciplinare, nato dalla recente esperienza con sistemi di riabilitazione tecnologicamente assistita e opera nel contesto delle attività cliniche, riabilitative e di ricerca scientifica dell’Unità Operativa di Neuropsichiatria e Riabilitazione dell’Età Evolutiva (UONPIA) dell’IRCCS "S. Maria Nascente". In questo laboratorio sono selezionate e integrate soluzioni tecnologiche avanzate e multimediali, che promuovano un coinvolgimento attivo del bambino, sostenendo la sua partecipazione e motivazione durante l’esercizio riabilitativo. Per questo, le soluzioni selezionate vengono adeguatamente integrate nel contesto reale in modo da risultare minimamente invasive e garantire un’esperienza ludica che si avvicini il più possibile alla normale quotidianità del bambino.