x Come molti siti, utiliziamo i cookie per offrirti un'esperienza d'uso migliore. Scopri i dettagli

ULTRASUONOTERAPIA DOMICILIARE

Terapie fisiche strumentali domiciliari

Nell'ambito dell'attività di alcune strutture, la Fondazione Don Gnocchi garantisce anche terapie fisiche strumentali in regime domiciliare.

Di che cosa si tratta?

L'Ultrasuonoterapia preve l'utilizzo di onde sonore attraverso un macchinario dotato di trasduttore a ultrasuoni, con una testina che viene immersa in acqua – soprattutto per mani o piedi – o applicata a contatto diretto con il corpo.
Gli ultrasuoni penetrano nei tessuti e svolgono azioni meccaniche, termiche e chimiche determinando un'accelerazione dei processi metabolici delle cellule, stimolando circolazione e tono neuromuscolare e vascolare.

Per quali patologie è indicata?

Gli ultrasuoni sono utilizzati in diverse patologie ortopediche a carico dei tessuti molli, tra cui lesioni legamentose, stiramenti muscolari, tendiniti, infiammazioni articolari, borsiti, tessuti fibrosi e cicatriziali.
Particolarmente utile, per esempio, si rivela la terapia ad ultrasuoni per il trattamento del colpo di frusta.

Le controindicazioni valgono specialmente per pazienti con vene varicose, protesi articolari, osteoporosi, tessuti neoplastici, tromboflebiti e gravidanze.

Centro S. Maria al Monte

RSA - Cure intermedie - Riabilitazione ambulatoriale e domiciliare