"NATIVI DIGITALI CERCASI"

Il bando 2022

CODICE ENTE: SU00161
CODICE PROGETTO: PTXSU0016121012301NXTX
AVVIO DEL PROGETTO: 2022

Sedi di servizio

  • Milano - Centro IRCCS “S. Maria Nascente” Centri Diurni Disabili: 8 volontari Residenza Sanitaria Disabili: 2 volontari
  • Milano – Centro “Vismara” Centro Diurno Disabili: 2 volontari Comunità Socio Sanitaria: 2 volontari
  • Legnano (MI) – Centro Multiservizi Centro Diurno Disabili: 2 volontari Residenza Sanitaria Disabili: 2 volontari
  • Salice Terme (PV) - Centro "S. Maria alle Fonti" Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA): 4 volontari

FAQ SERVIZIO CIVILE

Obiettivo

L’obiettivo del progetto è di incidere sullo stato di benessere della persona attraverso molteplici strumenti, registri e canali comunicativi. Punta inoltre ad avvicinare il giovane operatore volontario al mondo della disabilità, per promuoverne l’arricchimento personale a fronte di un’intensa esperienza umana di relazione.

Attività

L’attività che caratterizza il progetto è un percorso per l’educazione digitale dedicata ai familiari degli utenti, che vedrà un ruolo centrale dell’Operatore Volontario in Servizio Civile (OVSC), insieme e in coordinamento con gli operatori delle strutture coinvolte.

  • Si occuperà in particolare dell’elaborazione del questionario da sottoporre alle famiglie per valutare l’interessamento e la disponibilità ad intraprendere il percorso di educazione digitale.
  • Parteciperà all’incontro con ciascuna famiglia che ha aderito all’iniziativa, per presentare e condividere la proposta di educazione digitale e fissare il programma degli interventi al domicilio, individuando il supporto più adatto alla famiglia.
  • Avrà un ruolo attivo nell’addestramento all’utilizzo del supporto digitale del familiare, al domicilio o in struttura, individuale o di piccolo gruppo, in prima istanza affiancando l’operatore e poi in autonomia, con la partecipazione all’introduzione dei familiari degli utenti alla conoscenza della rete, delle principali funzioni dei motori di ricerca (utilizzo dei servizi e ricerca informazioni) e delle piattaforme digitali per imparare a gestire incontri “a distanza” con i propri cari.
  • Parteciperà a riunioni o eventi organizzati dalle strutture e proposte ai familiari, in prima istanza affiancando l’operatore e poi in autonomia con supervisione dell’operatore, per l’affiancamento ai familiari al fine di sperimentare l’utilizzo della rete (per esempio per acquisire competenze nell’utilizzo di servizi) , delle piattaforme ed il collegamento con le strutture residenziali o diurne dei congiunti.
  • Affiancherà gli educatori nel percorso di analisi del mondo esperienziale dell’utente, dei suoi interessi, delle sue passioni, finalizzato all’individuazione di contenuti e temi per la personalizzazione del supporto digitale alle attività, con lo scopo di individuare il supporto digitale più adatto, seguendo poi anche il percorso di addestramento dell’utente stesso e dei familiari
  • Compilerà un “diario di bordo”, con osservazioni e suggerimenti in base all’ esperienza vissuta, strumento utile al fine di un successivo confronto con l’OLP.

Per svolgere in sicurezza le attività previste nei progetti della Fondazione Don Gnocchi occorre che i volontari in servizio civile siano sottoposti alla vaccinazione anti-Covid.

clicca qui per presentare la tua domanda

-