Logo Don Gnocchi e numero Verde

Dona ora

Una donazione può cambiare una vita
21 / set / 2017

Al giovane moderno, specialmente nelle città, non basta che allungare la mano: l'offerta del male è immediata e continua. #pilloledongnocchi

Milano, lo sport per l'inclusione: open day al Centro "Vismara"

 

Una bella giornata di sport e coinvolgimento giovanile, che ha visto presenti, insieme ai responsabili della struttura e della Fondazione Don Gnocchi, anche due stelle del calcio, il difensore rossonero Mattia De Sciglio e Filippo Galli, attualmente responsabile tecnico dell’attività agonistica del settore giovanile A.C. Milan. Il 12 dicembre si è infatti tenuto, al Centro “Vismara-Fondazione Don Gnocchi” di Milano un Open Day dedicato allo sport inclusivo, dal titolo Sport esclusivamente per tutti”.

Durante la giornata sono stati proposti a tutti i partecipanti, nella palestra e nei campi del Centro Sportivo Vismara, stage di basket, danza, indoor rowing, calcio a 5 e scherma. Sono stati organizzati anche incontri amichevoli di calcetto e basket tra le squadre di Special Olympics Italia, a cui hanno partecipato giovani disabili e non, con particolare riferimento a bambini/e della zona 5 di Milano nella fascia di età fra gli 8 e i 10 anni e ragazzi/e della stessa zona nella fascia di età fra gli 11 e i 14 anni.

Questa iniziativa di sport inclusivo è stata promossa dalla Fondazione Don Gnocchi e dal team Lombardia di Special Olympics Italia, grazie al supporto della Fondazione Milan Onlus, con il patrocinio del Comune di Milano e in collaborazione con realtà scolastiche del territorio. Special Olympics è un programma internazionale di allenamento sportivo e competizioni atletiche per le persone - ragazzi e adulti - con disabilità intellettiva e nel mondo sono oltre 170 i Paesi che adottano il programma Special Olympics. Il giuramento dell'Atleta Special Olympics è “Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze”. In Italia Special Olympics è stato inserito nell’ambito dell’attività della Federazione italiana Sport Disabili (FISD) per circa 15 anni e oggi rappresenta un’associazione benemerita riconosciuta dal Coni e dal Comitato Italiano Paralimpico.

Il progetto Sport esclusivamente per tuttipresentato oggi attraverso l’Open Day prevede per il prossimo anno due sedute settimanali di allenamento rivolte a i minori dai 6 ai 17 anni della zona sud di Milano con una particolare attenzione nel favorire l’accesso allo sport ai ragazzi diversamente abili; e l’organizzazione di un centro estivo diurno, che si terrà nel mese di luglio, aperto a tutti (dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle ore 17) in cui lo sport sarà la componente principale.

«Questo intervento – spiegano gli organizzatori - rientra in un più ampio piano di lavoro di medio e lungo periodo per lo sviluppo e il radicamento a Milano delle buone prassi motorie e sportive Special Olympics. La proposta che presenteremo il 12 dicembre vuole rappresentare un salto di qualità sul terreno dell’inclusione e della riconquista della valenza sociale dello sport, attraverso un uso innovativo della prassi motoria e sportiva, puntando a creare esperienze sportive inclusive significative sul territorio milanese».

«Siamo lieti di poter essere accanto a Fondazione Don Gnocchi e Special Olympics, ancora una volta, per dimostrare concretamente che lo sport non può e non deve essere un ostacolo, ma deve essere il palco dove tirare fuori e fare crescere il particolare talento di ogni ragazzo», dice Rocco Giorgianni, Segretario Generale di Fondazione Milan Onlus.

Per attività motoria e sportiva inclusiva si intende un insieme di buone prassi motorio-sportive che non sono centrate sulla prestazione e il risultato tecnico, ma puntano alla crescita delle autonomie individuali e di gruppo, allo sviluppo di una maggiore socialità, di una più forte coesione sociale e capacità relazionale. Lo sport e il movimento diventano uno strumento per costruire, senza barriere, sinergia forte tra scuola, territorio e realtà sportive. Si tratta, insomma, di un percorso motorio che vuole adattare il gesto tecnico e la specifica disciplina alle capacità, alle potenzialità di ogni persona e di ogni gruppo, permettendo processi di confronto tra pari.

Viene, quindi, data a tutti la possibilità di una pratica motoria e sportiva che non pone il bambino o il ragazzo di fronte a una selezione del più bravo, non escludente, libera dallo stress della prestazione tecnica e dell’agonismo come valore assoluto. Lo sport mostra i valori e i contenuti più veri: la socialità, l’autonomia, il benessere, il divertimento del giocare e dello stare insieme. Si tratta di un percorso che per le sue caratteristiche è particolarmente indicato nella scuola primaria e secondaria di primo grado, per potersi sviluppare sul lungo periodo e poter costruire gruppi pienamente integrati e inclusivi, almeno nell’ambito dell’attività motoria e sportiva. Il tutto risulta adatto al coinvolgimento attivo e positivo degli studenti con disabilità e di tutti gli studenti portatori di problematiche complesse o bisogni educativi speciali, solitamente affrontati con interventi di carattere assistenziale o “emergenziale”.

Info: tel. 02-893891, e-mail infovismara@dongnocchi.it

Leggi la notizia sul sito del Milan

 

Scarica il volantino dell'iniziativa

 

Sport esclusivamente per tutti Centro Vismara don Gnocchi di Milano
Barra Ultime news
Fondazione Don Gnocchi cerca il nuovo direttore scientifico

Ecco compiti e obiettivi dell'incarico. Gli interessati devono far pervenire la propria manifestazione di interesse entro il 30 settembre.

Burundi: la ONG Don Gnocchi ricerca un fisioterapista

Gestirà la riabilitazione all’ospedale di Ngozi e la formazione del personale locale. Prorogati i termini per presentare le candidature.

"FILing GOOD", una raccolta fondi per una palestra... speciale

Il progetto protagonista di una campagna per aiutare con il gioco bambini in difficoltà. Si può donare anche con un SMS al 45531.

Il "Report 2016" fotografa l'attività della Fondazione

Sessanta strutture, tra Centri e ambulatori, attive in 9 Regioni, con 9 mila persone assistite ogni giorno da 5.600 operatori.

Corso formativo per volontari in hospice e al domicilio

Iscrizioni aperte, al via da metà ottobre a Milano. Iniziativa per i malati terminali, è promossa da Presenza Amica e Don Gnocchi.

SIVA, le news dal portale

La newsletter di settembre con le principali novità dal sito della Fondazione dedicato alle tecnologie per la disabilità e l'autonomia.