Logo Don Gnocchi e numero Verde

Dona ora

Una donazione può cambiare una vita
21 / set / 2017

Al giovane moderno, specialmente nelle città, non basta che allungare la mano: l'offerta del male è immediata e continua. #pilloledongnocchi

Firenze, al via un nuovo reparto per la riabilitazione pediatrica

 

È quasi un ritorno alle origini, quello del Centro Irccs “Don Gnocchi” di Firenze, che presto tornerà ad occuparsi dei bambini affetti da gravi disabilità, come agli inizi della sua storia, quando nel 1950 accolse le bambine mutilate e poliomielitiche.

Fervono infatti i preparativi presso la nuova struttura di Torregalli, operativa da più di 5 anni, per allestire le camere di degenza, le palestre e gli spazi che accoglieranno, tra pochi mesi, i piccoli pazienti provenienti dal reparto di neurochirurgia dell’ospedale pediatrico Meyer - ed eventualmente da altri reparti - per intraprendere il percorso di riabilitazione intensiva.

Dotato di 15 posti letto, di cui 11 di alta specializzazione e 4 di riabilitazione intensiva ospedaliera, il nuovo reparto nasce da un importante progetto di collaborazione siglato con l’Azienda Ospedaliera Meyer e l’Asl 10 di Firenze, per rispondere all’esigenza di attivare un percorso riabilitativo precoce in ambiente neurochirurgico, oggi assente nel territorio toscano e che ha costretto finora i piccoli pazienti e loro famiglie a trasferimenti disagevoli, lontano da casa.

Grazie al nuovo reparto, la degenza ospedaliera sarà ridotta quanto più possibile, per attivare in tempi rapidi la riabilitazione, senza che venga meno l’assistenza specialistica e garantendo così la continuità terapeutica.

Un percorso che ha sicuramente al centro il bambino, ma dove i genitori giocano un ruolo fondamentale: i nuovi spazi saranno organizzati tenendo conto delle esigenze dei famigliari e saranno previsti percorsi di accompagnamento, fatti anche di momenti formativi nei quali insegnare loro modalità assistenziali trasferibili a domicilio.

In questa fase di avvio e preparazione, molto importante è stata la collaborazione con alcuni operatori del Centro “Bignamini” di Falconara Marittima (An) e in particolare con il direttore sanitario Giuliana Poggianti: nel Centro marchigiano della Fondazione Don Gnocchi è attiva infatti da alcuni anni un’Unità Speciale per disabilità gravi in età evolutiva, con caratteristiche simili al nuovo reparto fiorentino.

Mentre all’interno della struttura le camere sono quasi pronte, all’esterno è stato realizzato uno spazio giochi (“Giardino Tommasino”), grazie al generoso contributo della Fondazione Tommasino Bacciotti, finalizzata a sostenere lo studio, la cura e l’assistenza dei tumori cerebrali infantili, realizzando a Firenze importanti progetti nel settore oncologico pediatrico.

 

Foto 2 Firenze riabilitazione
Foto 1 Firenze riabilitazione bambini
Barra Ultime news
Fondazione Don Gnocchi cerca il nuovo direttore scientifico

Ecco compiti e obiettivi dell'incarico. Gli interessati devono far pervenire la propria manifestazione di interesse entro il 30 settembre.

Burundi: la ONG Don Gnocchi ricerca un fisioterapista

Gestirà la riabilitazione all’ospedale di Ngozi e la formazione del personale locale. Prorogati i termini per presentare le candidature.

"FILing GOOD", una raccolta fondi per una palestra... speciale

Il progetto protagonista di una campagna per aiutare con il gioco bambini in difficoltà. Si può donare anche con un SMS al 45531.

Il "Report 2016" fotografa l'attività della Fondazione

Sessanta strutture, tra Centri e ambulatori, attive in 9 Regioni, con 9 mila persone assistite ogni giorno da 5.600 operatori.

Corso formativo per volontari in hospice e al domicilio

Iscrizioni aperte, al via da metà ottobre a Milano. Iniziativa per i malati terminali, è promossa da Presenza Amica e Don Gnocchi.

SIVA, le news dal portale

La newsletter di settembre con le principali novità dal sito della Fondazione dedicato alle tecnologie per la disabilità e l'autonomia.