x Come molti siti, utiliziamo i cookie per offrirti un'esperienza d'uso migliore. Scopri i dettagli

IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Sostienici

L’istituzione del servizio civile universale ha tra le proprie finalità la difesa non armata e non violenta della Patria, l'educazione, la pace tra i popoli, nonché la promozione dei valori fondativi della Repubblica, quali i diritti inviolabili dell’uomo, il diritto al lavoro, le attività che concorrono al progresso materiale o spirituale della società.
La Fondazione Don Gnocchi, nell’accreditarsi come ente di servizio civile universale, intende offrire un percorso di accompagnamento e di crescita formativa, professionale e di vita ai giovani, attraverso la conoscenza dei valori promossi dal fondatore e dell’opera che ne incarna l’eredità.

Il percorso per le valutazioni e gli approfondimenti necessari per la riattivazione dell’accreditamento nazionale risale al 2015 ed è stato condotto dalla Fondazione in raccordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nel frattempo, nell’ambito della Riforma del Terzo Settore, è stato approvato il Decreto Legislativo 6 marzo 2017 N°40 “Istituzione e disciplina del servizio civile universale”.
Oggi la Fondazione Don Gnocchi è iscritta all’Albo Nazionale degli Enti di Servizio Civile.

I progetti

Per quanto riguarda la progettazione 2017/2018, la Fondazione Don Gnocchi ha presentato tre progetti, coinvolgendo diverse strutture in Lombardia e nelle Marche.

  • Ambito Assistenza: un progetto rivolto agli anziani, dal titolo “Il valore del tempo: un anno di cammino insieme”, che vede coinvolti l'Istituto "Palazzolo" e il Centro "Girola" di Milano, il Centro "Ronzoni Villa" di Seregno (MB) e il Centro "S. Maria al Monte" di Malnate (VA), per un totale di 20 giovani volontari richiesti.
  • Ambito Assistenza: un progetto rivolto alle persone con disabilità e loro famiglie, dal titolo “…la vita che non c’è ma che ci potrebbe essere” che vede coinvolti il Centro "S. Maria al Castello" di Pessano con Bornago (MI), il Centro "Ronzoni–Villa" di Seregno (MB), il Centro Multiservizi di Legnano (MI), il Centro IRCCS "S. Maria Nascente" e il Centro "Vismara" di Milano e il Centro "Bignamini" di Falconara Marittinma (AN), per un totale di 34 giovani volontari richiesti.
  • Ambito Estero: un progetto rivolto alle persone con disabilità e loro caregiver familiari e istituzionali, dal titolo “Approccio olistico per la riabilitazione delle persone con disabilità in Ruanda, Bolivia ed Ecuador”, che vede coinvolti alcuni dei partner locali: il Centro chirurgo ortopedico pediatrico "Sainte Marie" di Rilima (Ruanda), l'Associazione Tukuy Pacha in Bolivia e l'Istituto "Nuevos Pasos" in Ecuador, per un totale di 6 giovani volontari richiesti.

La Fondazione Don Gnocchi ha inoltre costruito una positiva sinergia con la Fondazione Sacra Famiglia, che si inserirà nell’accreditamento, permettendo economie di scala, la valorizzazione delle recenti esperienze e un reciproco arricchimento. La dimensione sarà di 100 sedi della Fondazione Don Gnocchi e circa 70 della Fondazione Sacra Famiglia.