x Come molti siti, utiliziamo i cookie per offrirti un'esperienza d'uso migliore. Scopri i dettagli

LINEA DI RICERCA 3

La ricerca corrente

Riabilitazione della disabilità di origine neurologica

Responsabile scientifico: prof. Raffaello Nemni

La Linea di ricerca è trasversale ai principali disturbi neurologici, neuroevolutivi e alla loro riabilitazione, con particolare riferimento alle disfunzioni motorie e cognitive dell’età evolutiva e dell’adulto.
Per studiare il danno funzionale e la possibilità di riduzione del conseguente deficit, è stata intrapresa un’attività multicentrica di reclutamento, valutazione e trattamento di pazienti affetti da Parkinson, Sclerosi Multipla, Ictus, ponendo particolare attenzione ai disturbi della marcia e dell’equilibrio, emiparesi congenite, disturbi da tic, deficit cognitivi.

Le principali tematiche di ricerca sono:

  • studio di marcatori di disabilità e prognosi riabilitativa attraverso l’utilizzo di metodiche di laboratorio, neurofisiologiche e di neuroimaging strutturale e funzionale;
  • valutazione, tramite tecniche di Risonanza Magnetica, dell’efficacia di protocolli convenzionali e innovativi per la riabilitazione neuromotoria e cognitiva;
  • valutazione dell’impatto di terapie farmacologiche sulla disabilità, sia motoria sia cognitiva, secondaria a Sclerosi Multipla;
  • valutazione di efficacia, in età evolutiva, della riabilitazione mediante realtà virtuale rispetto a quella tradizionale.

Obiettivi

  • Identificazione e definizione di marcatori paraclinici di disabilità e prognosi riabilitativa.
  • Definizione e verifica di efficacia di protocolli riabilitativi specifici per differenti patologie.
  • Messa a punto di un sistema di valutazione dei costi/benefici delle attività terapeutiche in termini di giornate di degenza, risorse impiegate, tempi, autonomia del paziente.
  • Identificazione di terapie farmacologiche con particolare impatto sulla disabilità secondaria alla Sclerosi Multipla.